Come funziona la videosorveglianza wireless e quali sono i suoi vantaggi

Quando si parla di videosorveglianza wireless si intendono tutti quegli impianti che eliminano l’impiego di cavi di collegamento per le telecamere. I dispositivi impiegati sono discreti e si connettono con il sistema di registrazione tramite le onde radio. Ciò permette di evitare eventuali manomissioni ai cavi di trasmissione e preserva l’estetica dell’edificio. Visione notturna, trasmissione in tempo reale, zoom ottico, comando da remoto: queste tecnologie racchiudono le funzionalità più importanti nel settore del videocontrollo.

Videosorveglianza senza fili: dettagli tecnici

I sistemi di videosorveglianza sono provvisti di connessione Internet in modo da scorrere le immagini di registrazione su PC, smartphone o tablet anche da remoto. La facilità di installazione abbatte i costi per la posa in opera da parte di personale specializzato e la bassa manutenzione limita ulteriormente la spesa. A fronte di questi vantaggi tecnici, si possono registrare problemi di ricezione a causa di interferenze con altri dispositivi wireless, muri e barriere o per via della linea ADSL. 

Sistemi di videosorveglianza senza fili: installazione e norme

Per superare i limiti di interferenza appena accennati, è bene progettare l’impianto con competenza. Dunque, affidarsi a tecnici esperti e consapevoli è fondamentale per evitare spese inutili e fare in modo che il sistema lavori per il meglio. Allo stesso tempo, bisogna tenere in considerazione i vincoli legati alle normative per la privacy. In particolare, è obbligatorio apporre la cartellonistica per la videosorveglianza GDPR ed evitare che le telecamere siano orientate verso spazi esterni alla proprietà.

 

Proteggete qualsiasi casa, villa, luogo pubblico, appartamento, ufficio o esercizio commerciale dall’accesso di persone indesiderate e dal pericolo di furti e rapine. Contattate adesso Zima